Prima visita? Per informazioni

+39.348 35 08 490

Certificazione dei mezzi forti

Casseforti, Porte Caveaux e Camere corazzate, vengono classificate in base a requisiti di resistenza verificati attraverso test di prova.

Le certificazioni di resistenza possono essere:

  • Certificazione Europea
  • Certificazione Italiana
 

La Normativa Europea UNI EN 1143-1

 

Quale classificazione compie questa normativa?

Classifica i mezzi forti in 14 gradi di resistenza che vanno da 0 a 13, quanto più è alto il grado tanto più è resistente il mezzo.

 

Quale modalità viene utilizzata per la classificazione dei mezzi forti?

Vengono classificati attraverso prove di resistenza soggettive (compiute da esperti in laboratori specializzati).

In tali prove vengono valutati i tempi e gli strumenti necessari per effettuare sia accessi parziali e sia accessi totali sui mezzi forti.

 

Attraverso quali parametri si giunge all'attribuzione di un grado per un mezzo forte?

Viene identificata l'unità (grado) di resistenza (RU ) di un mezzo agli assalti e, i tipi di accesso effettuato (accessi parziali, accessi totali)

Si ottiene:

  • RU totale; per gli accessi totali
  • RU parziale; per gli accessi parziali.

-RU viene dato dal rapporto tra il tipo di utensile utilizzato per l’assalto e il tempo impiegato per effettuare un accesso al mezzo.

-Ricavati i valori RU parziale e RU totale, il mezzo forte viene classificato in base al grado di resistenza più basso (tra i due valori RU parziale, RU totale).

 

Informazioni Tecniche

  • Quando è completata una prova di accesso parziale?

Quando nel varco, in seguito all’attacco, è possibile far passare un tampone con le seguenti forme: Cilindro di diametro 125 mm di altezza150mm Parallelepipedo di diametro 112x112mm, 100x125mm, di altezza 150mm.

  • Quando è completata una prova di accesso totale?

Quando nel varco, in seguito dell’attacco, è possibile far passare un tampone con le seguenti forme: Cilindro di diametro 350 mm, di altezza 400mm Parallelepipedo di diametro 315x315, 300x330, di altezza 400mm Oppure nei casi di: Asportazione della cassa dal muro Asportazione del battente Foro nel battente di larghezza 300mm

  • I gradi di resistenza a quali valori di RU corrispondono?

Riportiamo di seguito una tabella.

n.b. Nei livelli XI, XII, XIII, non vengono classificate le casseforti ma solo le porte caveaux e le camere corazzate. In questi livelli non vengono considerati infatti gli accessi parziali in quanto, data la tipologia di mezzo forte, si prevedono solo accessi totali.


Certificazione Italiana ICIM REGOLE 70R002

 

Quale classificazione compie questa normativa?

Alle prove UNI EN vengono aggiunte altre prove, in base ai risultati si ottiene una classificazione dei mezzi forti in gradi crescenti espressi secondo le lettere greche che vanno da alfa a lamda.

 

Quale modalità viene utilizzata per questa classificazione?

Alle prove previste dalla normativa UNI EN 4311-1 vengono aggiunte due prove oggettive di penetrazione compiute tramite un sistema computerizzato che controlla una massa battente ed un cannello ossiacetilenico mosso tridimensionalmente.

 

Informazioni Tecniche.

  • Quali sono le prove oggettive e come vengono eseguite?

Sono prove eseguite su pannelli rappresentativi della cassaforte. Dai risultati ottenuti, ne deriva una classificazione in seno crescente. Dove le prime lettere dell'alfabeto corrispondono ad un livello di sicurezza inferiore rispetto alle ultime (per cui Alfa è equiparabile al livello base, mentre Eta è equiparabile al livello di massima sicurezza)

TABELLA GRADI ICIM (Reg. 70R002)

Fonte: ANIA


Sicurezza del mezzo forte

Nel seguente grafico sono state combinate la certificazione europea ed italiana, in base alle quali i livello di sicurezza è sempre calcolato in senso crescente. Si può quindi parlare di casseforti con elevato livello di sicurezza a partire dal III al VI livello. Per tale motivo vengono usualmente commercializzate casseforti che giungono fino al VI livello.

Back to top